Isola dei Famosi 8, la grinta di Gianna Orru (mamma di Valeria Marini): “Non temo il buio, so nuotare e pescare. Da me scordatevi le scenate”

Una volta erano i figli a seguire le orme dei genitori, ora invece accade esattamente il contrario: sono i genitori che prendono spunto dai propri figli. Questo almeno è quanto ci insegna l’Isola dei Famosi.

E così dopo Patrizia De Blanck (naufraga all’Isola 6 dopo l’esperienza della figlia Giada nella primissima edizione), dopo Albano (naufrago insieme alla figlia Romina nell’Isola 3), ecco che anche quest’anno una mamma ha deciso di “imitare” la figlia. Si tratta di Gianna Orru, madre di Valeria Marini (che fu naufraga special guest nella sesta edizione).

La signora infatti, anni 73 ma grinta da vendere, sarà tra i naufraghi parenti di e non teme difficoltà o possibili problemi di salute. Anzi, la stessa Valeria la chiama Wonder… Ecco l’intervista rilasciata qualche ore fa a Quotidiano.net, a pochi giorni dalla partenza per l’Honduras.

Signora, la sua Valeria che dice?
“E’ felicissima, l’ha saputo in Rai e mi ha chiamato “ma è vero Wonder?” ed è saltata per la gioia. Sa, lei mi chiama Wonder e io chiamo lei Lolly; mio figlio Fabio invece “una signora come te sull’Isola dei famosi, ma sei proprio sicura?”. Sicurissima. Motivatissima. Senza paure”.

Niente la spaventa?
“Guardi io vivo da sola da anni, sola in campagna con due bassotti, Bubi e Miele e – che dolore, che strazio, Bubi è morto da poco, me l’aveva regalato Valeria -. Insomma, io tiro via carriole di legna per il camino, faccio il muratore quando c’è bisogno, e poi sa le volte che ho trovato i ragni nel letto? Io ci convivo con ragni, scorpioni, topi, lucertole. Non temo il buio, so nuotare, qualche volta ho pure pescato, da bambina: che mi manca?”.

Una preoccupazione, almeno?
“Due sole. La fame non l’ho mai patita e in quel caso non so come potrei comportarmi, ma staremo a vedere. Seconda, la privacy, ecco il fatto di non avere il bagno… con tutti quei cameramen che ti girano intorno… questo un po’ mi inibisce, ma mi adatterò”.

All’Isola succede di tutto, lo sa vero?
“Sì ma io ci vado con questa idea: non voglio proprio fare quello che mi infastidisce vedere come spettatrice. Cioè gli atteggiamenti costruiti per farsi notare, le liti, il turpiloquio… quelle cose mi danno davvero fastidio”.

Cosa si porterà in Honduras?
“Niente amuleti, ma che scemenze sono mai quelle. Mi porto, ecco, quello sì, un cuscino a forma di cuore che mi regalò tanti anni fa mia figlia minore Claudia, c’è scritto “a una mamma sempre in pista”, è vecchio ma me lo porto”.

Costume intero o bikini?
“Olimpionico. Io lo porto il due pezzi, ma lì un movimento falso e ti esce la pancia, ti cala la mutanda, no no, intero e faccio la mia bella figura da signora della mia età”.

Attaccabrighe?
“Noo, non sono litigiosa io, ma figuriamoci. Certo se mi attaccano rispondo per le rime, ma da me scordatevi scenate e accapigliamenti che quelle cose lì non mi piacciono davvero”.

E con capanne, fuochi, cocchi come la mettiamo?
“Ho trottato così tanto tutta la vita che a me l’Isola mi fa ridere. Oltretutto a differenza di Valeria io ho molta iniziativa, so cavarmela, sono abituata a risolvere i problemi”.

Incosciente?
“Ma insomma, siamo naufraghi sì, ma sorvegliati… l’unica cosa è quel tuffo dall’elicottero, l’ho detto chiaro e tondo però, o mi buttate nell’acqua profonda o scendo con la scaletta di corda, mica voglio rompermi l’osso del collo, eh!”.

12 risposte a Isola dei Famosi 8, la grinta di Gianna Orru (mamma di Valeria Marini): “Non temo il buio, so nuotare e pescare. Da me scordatevi le scenate”

  1. When some one searches for his necessary thing, therefore
    he/she wishes to be available that in detail, therefore that thing is maintained over here.

  2. It has been verified by several safety expert
    that this is the best safest way. Nollie covers are
    among those experts producers of children’s couture car seat
    covers which not only facilitate you with provision of new car
    seat covers, but their wide variety of styling and stitching of those car seat
    covers is worth-seeing. The final position of course
    is to make the chair into a booster seat for when your child is older but not yet big enough to ride
    in the seat.

  3. So you’ll need to buy a baby car seat specially made to suit tiny newborns.
    Therefore we should instead study each move of our lifestyle and realize what precisely we
    ought to do to provide the little one with that too essential safeness.

    It’s streamlined, sleek, and smooth, so strolling your baby will
    never have to be a cumbersome experience again.

  4. There is no tragedy bigger than losing your child, some may say.
    There are two NHTSA-approved inspection stations in the
    South Bay:. I have found that prices and discounts are much easier to come by, and buyer ratings
    and reviews can really help make the decision.

  5. Their infant car seats have continually ranked in the top percentile in the industry in terms of
    safety, value, and ease of usage. They come in fun colours and
    designs so the children feel they it. A booster seat raises
    your child up so that the car’s lap and shoulder belts fit correctly.

  6. Listed here are things to watch out for when buying a baby child car seat cover.
    It also has a built-in lock offs, and built in tether anchors for versa-tether.
    I have found that prices and discounts are much easier to come
    by, and buyer ratings and reviews can really help make the decision.

  7. Paramedics performed CPR for over an hour but efforts
    were unsuccessful. If the baby is facing the leading of the car, then car
    seat is not devote correctly. It requires skills, proper knowledge,
    and the right materials to create an artist swinging chair.

  8. Booster: A booster seat is for older children who have outgrown their convertible car seat
    but are still too young, weigh too little, and are too short to sit in the car without
    some kind of restraint. This sort of situation often leads to a sick baby or an accident
    which could have been prevented by being better prepared.
    Some models have lots of storage space in the back
    to hold supplies for long outings.

  9. So you’ll need to buy a baby car seat specially made to suit tiny newborns.
    The baby’s swaddle blanket was another highly searched
    item — and it’s a celebrity favorite. Even though high quality infant car seat covers can be pretty expensive, they are still worthy of your money since it will last long, and you no longer need to keep
    on buying new ones from time to time.

  10. The car seat covers are washable and handy, and another benefit of using them is that they can be replaced swiftly.

    In some countries, baby car seats are legitimately required
    in order to safely transport babies. It requires skills, proper knowledge, and
    the right materials to create an artist swinging chair.

  11. Paramedics performed CPR for over an hour but efforts were unsuccessful.
    In some countries, baby car seats are legitimately required in order to
    safely transport babies. The final position of course is to make the chair
    into a booster seat for when your child is older but not yet big enough to ride in the seat.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: