Sanremo 2011, terza serata del 17 Febbraio 2011 in diretta: omaggio all’Unità d’Italia, premiato Albano. Benigni entra a cavallo. Roberto Amadè e Micaela in Finale Giovani. Albano e la Tatangelo tornano in gara

Ore 20:40 – Con una coreografia omaggio al nostro tricolore inizia la terza serata della 61° edizione del Festival di Sanremo, dal titolo Nata per Unire. Arriva sul palco Gianni Morandi e via agli highlights con i quattro Big eliminati nelle prime due serate.

Ore 20:49 – Scendono dall’ascensore Elisabetta Canalis, vestita con un elegantissimo abito color crema, e Belen Rodriguez, stretta in un serissimo tailleur nero. Dietro di loro arrivano Luca e Paolo, iene sempre e comunque.

Ore 20:57 – Iniziano le attese esibizioni dei 14 Big. Davide Van De Sfroos canta “Viva l’Italia” di Francesco De Gregori. Tutte le performance verranno televotate da casa (ogni sms o chiamata corrispondono ad una donazione alla fondazione Onlus) e quella che riceverà maggiori donazioni verrà premiata a fine serata.

Ore 21:03 – Tocca ad Anna Tatangelo, avvolta da un particolarissimo abito bianco, che canta “Mamma”. Che voce! Applausi.

Dopo aver simpaticamente deriso la prima fila del Teatro Ariston, dal ministro La Russa al direttore generale della Rai Masi, Luca e Paolo presentano la prossima artista. E’ Anna Oxa con “O sole mio”. Look blu elettrico e acconciatura che ricordano degnamente la Oxa, quella vera però.

Ore 21:15 – E’ il momento di un grido di libertà, firmato Giuseppe Verdi. Si tratta di “Va pensiero”… e chi se non Albano per cantarla?

Ore 21:25 – Anche Morandi rende omaggio all’Unità d’Italia, però con una canzone inedita, scritta e composta da Mogol e Gianni Bella. Lui si dice orgoglioso di prestare la sua voce per questo pezzo, che si intitola “Rinascimento”. L’applauso di tutto il Teatro è per Gianni Bella, colpito poco tempo fa da un ictus.

Ore 21:32 – Dalla guerra fino alla speranza di riassaporare le piccole cose, come avere “Mille lire al mese”. Canta Patty Pravo. Da notare che tutti quattro i Big protagonisti del ripescaggio si sono già esibiti: ora meritato riposo in vista della sfida che li attende tra poco.

Ore 21:38 Franco Battiato questa volta dirige l’orchestra, Luca Madonia canta “La notte dell’addio”. La presenza di Battiato a questo Festival è sempre più un mistero: ma voleva andarci sul serio? Niente interviste, a stento lo inquadrano…

Ore 21:46 – Con un look più sexy ma meno aggressivo rispetto alle prime due serate, arriva Giusy Ferreri con “Il cielo in una stanza” di Gino Paoli (live Sanremo). Esibizioni a raffica, tocca ora ad un’altra talent made X Factor. E’ Nathalie che canta “Il mio canto libero” di Lucio Battisti.

Ore 21:58 – Il brano che cantano Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario è datato 1848, prima ancora che l’Italia fosse unita. Si tratta di “Addio mia bella addio”, il saluto alla propria amata di un uomo destinato alla guerra.

Ore 22:09 – Un abito lungo, rosso fuoco, elegante. Arriva la Rodriguez? La Canalis? No, è Emma con i Modà. Cantano “Here’s to you – La ballata di Sacco e Vanzetti”.

Ore 22:13 – Eccezionalmente in coppia, Max Pezzali canta “Mamma mia dammi cento lire” con Arisa. Tocca poi a Roberto Vecchioni con “O surdato ‘nnammurato”, un brano che racconta la storia di un soldato al fronte. E come dice Morandi, ci sono canzoni come questa che sanno raccontare meglio di libri e cronache.

Ore 22:27 – Ecco il momento più atteso della serata: l’arrivo di Roberto Benigni. Irrompe nel Teatro Ariston su un cavallo bianco, sventolando la bandiera dell’Italia. Via al monologo che spazia ovunque per arrivare poi al bersaglio Berlusconi. Aveva promesso di non farlo ma dice di non aver resistito, per buona pace di Masi, La Russa e compagnia presente in prima fila. Ma questo è soltanto un assaggio, perchè tutto si concentra sull’Inno di Mameli, visto dal “dietro le quinte”, per poi leggerlo e spiegarlo frase per frase.

Ore 23:16 – Senza base musicale, Benigni accenna l’Inno in un Teatro che piomba nel silenzio regalando all’intensa performance la giusta atmosfera. Alla fine applausi e l’artista si inchina.

Ore 23:20 Elisabetta Canalis si dice commossa e ringrazia Morandi per averle fatto vivere una serata come questa. Gianni dal canto suo dice di vedere nei suoi occhi una luce diversa e si complimenta con lei per tutto il lavoro fatto in questi giorni, nonostante la scomparsa della nonna materna. La Canalis ringrazia e si dice orgogliosa di essere italiana.

Ore 23:27 – Si ritorna ai Big per assistere alle ultime due performance celebrative. Tocca ai La Crus con “Parlami d’amore Mariù”. Poi è la volta di Tricarico (che già omaggia l’Italia con la sua “Tre colori”) in perfetta compagnia per cantare “L’italiano” di e con Toto Cutugno.

Ore 23:40 Luca e Paolo in un monologo, o meglio un monito, contro l’indifferenza, tratto da “La città futura” di Antonio Gramsci.

Ore 23:45 – E’ il momento dei Giovani. Ieri sera abbiamo sentito i primi quattro, questa sera tocca agli altri tentare di raggiungere la Finale. La prima ad esibirsi è Micaela con “Fuoco e cenere”, peccato però che Morandi si dimentichi di presentarla e la ragazza resta pietrificata in mezzo al palco in attesa che qualcuno le faccia almeno un cenno. Il conduttore si scusa.

Ore 23:52 – Secondo giovane in gara, si tratta di Roberto Amadè con “Come pioggia”, di cui è anche autore. Molto bello il pezzo, orecchiabile e convincente. Complimenti!

Ore 23:58 – La prossima performance è di due fratelli gemelli, i Btwins con “Mi rubi l’amore”. E i Sonohra hanno già gli eredi! Il brano è comunque molto piacevole, arriva subito e sembra uno dei più radiofonici (Big compresi). L’ultimo giovane ad esibirsi è Marco Menichini che canta “Tra tegole e cielo”. Bella voce e bella faccia, due caratteristiche quasi fondamentali nella corsa al televoto.

Ore 00:12 – Spettacolo di ballo con una sempre più disinvolta Belen Rodriguez, in omaggio al cinema italiano di Federico Fellini.

Ore 00:17 – Conosciamo il verdetto per quanto riguarda le performance celebrative dei 14 Big. Il più votato è stato Albano con “Va pensiero”. Morandi comunica che sono stati raccolti e donati 511.520 Euro.

Ore 00:20 – Ecco invece chi sono i due della categoria Giovani che accedono alla Finale, insieme ai già finalisti Serena Abrami e Raphael Gualazzi. Sono Roberto Amadè e Micaela, che festeggerà dietro le quinte essendo minorenne e dunque non può stare in tv oltre la mezzanote.

Ore 00:30 – E’ il momento dei quattro Big eliminati. Chi riuscirà a rientrare in gara? Via alle performance, verdetto in mano al pubblico da casa. Inizia Patty Pravo che canta “Il vento e le rose”. Poi Anna Tatangelo con “Bastardo”. E’ la volta di Albano e la sua “Amanda è libera”. Chiude “La mia anima d’uomo” di Anna Oxa.

Ore 00:58 – Chiuso il televoto e in attesa di conoscere il verdetto Luca e Paolo “ingannano” il tempo omaggiando Giorgio Gaber.

Ore 1:01 – Rientrano in gara Albano e Anna Tatangelo. Eliminate definitivamente Anna Oxa e Patty Pravo.

La puntata volge al termine con Gianni Morandi che canta l’Inno di Mameli. Appuntamento a domani sera con la quarta serata del Festival dedicata ai duetti. Buona notte a tutti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: